Martedì 15 Giugno 2010

Inchiesta G8/ Indagati da pm Roma Verdini, Balducci e altri 5

Roma, 15 giu. (Apcom) - L'estratto della pronuncia della Cassazione, che ha disposto la trasmissione degli atti a Roma, dell'inchiesta sull'appalto della scuola marescialli di Firenze. E' questo, allo stato, l'unico documento presente nel fascicolo aperto dalla Procura capitolina. Per "atto dovuto" il procuratore capo Giovanni Ferrara e l'aggiunto Alberto Caperna hanno disposto l'iscrizione sul registro degli indagati, per il reato di concorso in corruzione, di tutte le persone coinvolte nell'accertamento che era stato sviluppato dai pm fiorentini, a partire da coloro che sono al momento sottoposti a misure cautelari. L'elenco è composto da 7 nomi: l'ex presidente del consiglio superiore dei lavori pubblici, Angelo Balducci; l'ex provveditore alle opere pubbliche della Toscana, Fabio De Santis; l'imprenditore di origine campana Francesco Maria De Vito Piscicelli e l'avvocato Guido Cerruti. Inoltre sono stati indagati anche il coordinatore del Pdl, Denis Verdini e i due manager Roberto Bartolomei e Riccardo Fusi. L'inchiesta sulla scuola marescialli è un capitolo di quella generale sul G8 e sui Grandi eventi, avviata a fine 2007 dalla Procura di Firenze. Balducci e De Santis sono accusati di aver asservito le loro funzioni, con la mediazione di Piscicelli e l'aiuto di Cerruti, agli interessi degli imprenditori Fusi e Bartolomei, a loro volta sostenuti da Verdini.

Nav

© riproduzione riservata