Venerdì 25 Giugno 2010

G20/Canada, enormi misure di sicurezza per il summit dei potenti

New York, 25 giu. (Apcom) - Un miliardo di dollari per mettere al sicuro i leader del G8 e del G20. E' quanto ha speso il Canada per garantire ai potenti della terra in arrivo a Toronto la massima sicurezza nei giorni del summit, in programma dal 25 al 27 giugno. Le autorità canadesi hanno stanziato una cifra senza precedenti per fare sì che tutto si svolga nella massima tranquillità. Le strade di Toronto sono state invase da un numero enorme di poliziotti, la gran parte dei quali equipaggiati con giubbotti antiproiettile, caschi e maschere antigas. Il G8, in programma oggi e domani, si tiene al Deerhurst Resort di Huntsville, località a 215 chilometri da Toronto. Il resort è stato completamente chiuso al pubblico, così come le strade circostanti. Domani prenderà poi il via a Toronto il G20. Le misure di sicurezza nel capoluogo dell'Ontario sono impressionanti: intorno al Metro Toronto Convention Centre, dove si riuniranno i leader delle 20 super potenze mondiali, è stata eretta una recinzione in acciaio alta tre metri e lunga 3,5 chilometri, che è costata 5,5 milioni di dollari. Banche, teatri e cinema della zona saranno chiusi, così come la CN Tower, una delle più famose attrazioni del Canada. A garantire la sicurezza è stata chiamata la Integrated Security Unit, una coalizione di forze di polizia: a prenderne parte saranno la Royal Canadian Mounted Police, la Toronto Police Service, la Peel Regional Police e i soldati dell'esercito canadese. Gli agenti saranno inoltre dotati di cannoni sonori per disperdere eventuali manifestanti, armi speciali che emettoni suoni estremamente acuti e fastidiosi per l'orecchio umano e udibili nel raggio di 1,5 chilometri. Un'altra misura d'emergenza e senza precedenti è stata approvata dal consiglio provinciale di Toronto: chiunque si avvicini alla zona recintata potrà essere arrestato. Il primo caso è stato quello di Dave Vasey, cittadino canadese di trenta anni arrestato oggi mentre con un amico faceva una passeggiata intorno al perimetro della zona protetta. Altre tre persone sono state arrestate negli ultimi giorni per questioni relative alla sicurezza.

Emc-And

© riproduzione riservata