Lunedì 28 Giugno 2010

M.O./ Rilascio Shalit, Meshaal: Hamas pronta a ripresa negoziati

Damasco, 28 giu. (Ap) - Hamas è pronta a riprendere negoziati indiretti con Israele per il rilascio del soldato Gilad Shalit, detenuto da quattro anni nella striscia di Gaza, a condizione che lo stato ebraico assecondi le sue rivendicazioni. Lo ha affermato il leader in esilio del movimento integralista palestinese, Khaled Meshaal. "Diciamo ai mediatori: vogliamo riprendere i negoziati (indiretti per uno scambio di prigionieri) ma non rinunceremo alle nostre rivendicazioni", ha affermato in un discorso durante una cerimonia a Damasco. "Shalit sarà liberato soltanto se (il primo ministro israeliano) Benjamin Netanyahu accetta di rispondere alle nostre eque richieste", ha aggiunto Meshaal in riferimento alle richieste di Hamas di liberare dalle carceri israeliane centinaia di detenuti palestinesi. "Gilad Shalit non sarà solo, continueremo a catturare i soldati e gli ufficiali del nemico fin quando questo non avrà liberato tutti i nostri prigionieri", ha proseguito. "Israele comprende soltanto la lingua della forza. I nostri fratelli (...) riusciranno a ripetere l'esperienza della cattura di soldati sionisti", ha minacciato. Meshaal ha accusato di nuovo "la direzione israeliana di aver ostacolato lo scambio di prigionieri (con Hamas) e di essere ritornato sulla sua proposta dietro pressione dell'amministrazione americana".

Fco

© riproduzione riservata