Mercoledì 18 Agosto 2010

Como, incinta muore in incidente: neonata lotta tra vita e morte

Roma, 18 ago. (Apcom) - La giovane madre, 21 anni, non vedrà mai sua figlia: incinta al nono mese di gravidanza è morta in un incidente, la bambina è stata fatta nascere dalla dottoressa del 118 in ambulanza subito dopo lo scontro, avvenuto ieri sera nel comasco, quando per la ragazza non c'era più nulla da fare. Ora la piccola è ricoverata nel reparto di terapia intensiva neonatale dell'ospedale Sant'Anna di Como e lotta tra la vita e la morte. "Le condizioni della bambina sono molto serie e gravi, è in prognosi riservata", spiegano dall'ospedale Sant'Anna. Mentre i medici tentavano di rianimare la 21enne in ambulanza, la dottoressa si è accorta che non c'era più nulla da fare e ha preso "una decisione eroica e di grande competenza", e ha fatto nascere la bambina con un cesareo. Mancavano infatti solo sette giorni alla nascita quando il violento scontro ha ucciso la 21enne. Lo schianto è avvenuto intorno alle 22 di ieri sera sulla provinciale Leonardo Da Vinci a Gironico, in provincia di Como, all'altezza della ditta Taborelli. La 21enne viaggiava accanto al marito, entrambi della zona, il quale era alla guida di una Golf. All'improvviso una Daewo Matiz, guidata da un 18enne con a bordo altri 4 ragazzi, è uscita di strada, ha invaso l'altra corsia e si è scontrata frontalmente con la Golf. In quel tratto c'è una curva pericolosa - spiegano i carabinieri di Como - e l'incidente è avvenuto all'uscita di quella curva, inoltre la zona è poco illuminata, il guidatore della Matiz probabilmente ha perso il controllo dell'auto e la macchina è uscita fuoristrada, invadendo l'altra corsia, l'impatto con la Golf è stato frontale. Sul posto sono subito intervenuti il 118 e i carabinieri di Lurate Caccivio. Sottoposto ad alcoltest e test tossicologico il 18enen alla guida della Matiz è risultato negativo. Nell'impatto il marito della donna e i 5 ragazzi hanno riportato policontusioni e fratture con prognosi fino a 40 giorni, ma nessuno è in pericolo di vita. La 21enne invece ha perso la vita e ora si spera per la figlia che non ha mai visto.

Gtu

© riproduzione riservata