Mercoledì 01 Settembre 2010

Napoli, 27enne aggredita mentre rientra a casa, amputato dito

Napoli, 1 set. (Apcom) - L'hanno ferita aggredendola alle spalle con un coltello causandole la parziale amputazione del mignolo della mano sinistra. E' quanto avvenuto nella serata di ieri a Napoli nel quartiere Ponticelli, ad una 27enne, incensurata. La giovane donna è stata trasportata presso l'ospedale Villa Betania e ricoverata con ferite multiple al collo, al volto e alla giugulare. La paziente non è in pericolo di vita, ma è sotto sedativi. Il racconto di quanto è avvenuto è stato fornito dalla stessa 27enne che lavora presso un negozio di erboristeria. Agli agenti del commissariato Ponticelli, la ragazza ha spiegato di essere stata aggredita mentre rientrava a casa intorno alle 8 di ieri sera, da una persona robusta e di mezza età armata di coltello. Dalle prime indagini il movente del gesto appare incomprensibile: la famiglia della vittima non ha mai avuto problemi con la legge e la stessa ragazza non ha fidanzati o ex fidanzati con i quali ha cattivi rapporti. Per il momento la polizia escluderebbe come movente un'aggressione per rapina oppure un tentativo di violenza sessuale. Nonostante l'aggressore abbia agito in strada, in via Bartolo Longo, non ci sono testimoni che raccontino quanto avvenuto.

Psc/Fva

© riproduzione riservata