A un mese dalla scomparsa di Sarah Scazzi ricerche senza esito

A un mese dalla scomparsa di Sarah Scazzi ricerche senza esito Appello madre a Vendola: impegnare tutti gli uomini disponibili

A un mese dalla scomparsa di Sarah Scazzi ricerche senza esito
Roma, 26 set. (Apcom) - E' scomparsa esattamente un mese fa, il 26 agosto scorso, Sarah Scazzi, 15 anni, sparita da Avetrana mentre andava a piedi a casa della cugina per trascorrere con lei un pomeriggio al mare. Nonostante gli appelli della madre, dei parenti e degli amici, le ricerche a tappeto delle forze dell'ordine, le indagini serrate e le segnalazioni che arrivano da tutta Italia di Sarah non c'è ancora nessuna traccia.La famiglia Scazzi ha deciso di affidarsi a due legali diventati 'famosi' per avere difeso l'ivoriano Rudy Guede, imputato e condannato con Amanda Knox e Raffaele Sollecito per l'omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher a Perugia. Si tratta di Walter Biscotti e Nicodemo Gentile, che coordineranno le indagini degli investigatori privati: nei prossimi giorni, spiegano i quotidiani locali, si recheranno ad Avetrana per un sopralluogo.La madre di Sarah, Concetta Serrano Spagnolo, prosegue a fare appelli: ieri l'ultimo, rivolto al presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e ai presidenti delle Province di Lecce, Brindisi e Taranto. A tutti la donna chiede di impegnare gli uomini disponibili nel controllo del territorio, guardie forestali e tutori dell`ambiente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA