Lunedì 01 Novembre 2010

Rifiuti/ Notte tranquilla ma poi tensioni a Giugliano: un ferito

Roma, 1 nov. (Apcom) - Prima una nottata tranquilla, poi delle tensioni tra manifestanti e forze dell'ordine a Taverna del Re, a Giugliano, il sito dove vendono raccolte le ecoballe e che, sulla base di una ordinanza del presidente della provincia di Napoli Luigi Cesaro, è stato riaperto per sversarvi 10mila tonnellate di spazzatura proveniente da Napoli e provincia. La nottata è trascorsa tranquillamente sia a Taverna del Re sia a Chiaiano e a Terzigno, dove non è ancora ricominciato lo sversamento dei rifiuti dei 18 comuni del vesuviano. Nella notte si è però verificata una serie di incendi ai cassonetti dell'immondizia sia a Napoli sia in alcuni comuni a nord del capoluogo Partenopeo come Casalnuovo, Giugliano e Afragola. Poi, in tarda mattinata, sono iniziati gli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine a Taverna del Re, dopo che le persone in presidio da giorni hanno tentato di rallentare il passaggio degli autocompattatori tramite il 'soft walking', in modo dunque pacifico. Ad un certo punto polizia e carabinieri hanno tentato di fare spostare i manifestanti, con della manovre di alleggerimento, ai lati della strada e uno di loro, nel corso di un alterco con un poliziotto, ha riportato una lesione al setto nasale. Poi, venti autocompattatori hanno potuto sversare nel sito e la situazione tra manifestanti e polizia è ora tesa ma tranquilla.

Psc/Apa

© riproduzione riservata