Martedì 23 Novembre 2010

Ecatombe in Cambogia, almeno 339 morti nella calca

Phom Penh, 23 nov. (Apcom) - Sono almeno 339 le persone rimaste uccise nella calca su un ponte di Phnom Penh, in Cambogia, durante la Festa dell'acqua. Il bilancio è stato diffuso dal primo ministro cambogiano, Hun Sen. Le autorità hanno stimato che fino a due milioni di persone hanno raggiunto Phnom Penh per la Festa dell'acqua, che dura tre giorni e la cui principale attrazione è una tradizionale gara tra barche lungo il fiume Tonle Sap. A conclusione dell'ultima gara il panico si è scatenato a Koh Pich, una piccola isola sul fiume dove era in corso un concerto. A provocare la tragedia è stato lo svenimento di dieci persone nei pressi della folla. Questa circostanza ha scatenato il panico che è successivamente degenerato nella ressa, con tantissime persone schiacciate o calpestate. Parte della moltitudine si è accalcata sul ponte, che è crollato.

Fco/Vgp-San

© riproduzione riservata