Mercoledì 08 Dicembre 2010

Brevetto Ue/ Barnier: Pronti a coop. rafforzata senza Italia

Bruxelles, 8 dic. (Apcom) - Il commissario Ue al Mercato interno, Michel Barnier, ha annunciato oggi a Bruxelles, durante una conferenza stampa, che venerdì darà il via libera della Commissione europea alla procedura per stabilire una 'cooperazione rafforzata' sul brevetto comunitario, aggirando così l'opposizione di alcuni paesi, tra cui l'Italia e la Spagna, contrari al regime linguistico trilingue (francese, inglese, tedesco) previsto dalla proposta. "Abbiamo ricevuto una lettera firmata da 10 Stati membri, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Lituania, Lussemburgo, Olanda, Slovenia e Svezia, che si dichiarano favorevoli, e sono autorizzato dalla Commissione a dire che venerdì, al Consiglio Ue sulla Competitività, saremo pronti ad attivare la 'cooperazione rafforzata' sul brevetto europeo, nel rispetto scrupoloso delle procedure previste dal Trattato Ue", ha detto Barnier. Non appena sarà attivata la procedura, ha proseguito il commissario, "la Commissione presenterà un testo sulla base dell'ultima proposta di compromesso" della presidenza di turno belga dell'Ue, che Barnier ha definito "politicamente onorevole per tutti i governi Ue ed economicamente indispensabile per le imprese europee". Il commissario ha sottolineato che la 'filosofia' della cooperazione rafforzata è di lasciare aperta la partecipazione a tutti i paesi membri e non escludere nessuno: "Non ci sarà nessuna discriminazione per nessuna impresa dei paesi che non aderiranno fin dall'inizio alla cooperazione rafforzata, che potranno accedere comunque al brevetto europeo", ha assicurato. Barnier ha concluso esprimendo la speranza che presto anche gli Stati membri oggi contrari "aderiranno presto" al nuovo brevetto.

Loc

© riproduzione riservata