Martedì 14 Dicembre 2010

Governo/ Viespoli: Ci asteniamo, ma poi dimissioni premier

Roma, 14 dic. (Apcom) - Futuro e Libertà si asterrà al Senato sulla fiducia al governo Berlusconi (astensione che peraltro vale a palazzo Madama come voto contrario), ma in cambio chiede a Silvio Berlusconi di dimettersi subito dopo la probabile fiducia ottenuta. Il capogruppo dei finiani Pasquale Viespoli rilancia anche in Aula, in sede di dichiarazione di voto, la proposta già avanzata ieri e già respinta dal premier. "Con chiarezza di posizioni - dice Viespoli rivolgendosi direttamente a Berlusconi - le propongo un percorso di responsabilità politico-parlamentare: le chiedo di prendere atto del risultato, il Senato darà molto probabilmente la fiducia al governo, ma le chiedo il momento dopo di recarsi al Quirinale, di aprire sul serio una nuova stagione politico-parlamentare. Per accompagnare questa proposta, noi ci asteniamo al Senato. Lei - insiste Viespoli - si astenga dalla Camera.

Rea

© riproduzione riservata