Martedì 04 Gennaio 2011

Crisi/ Berlusconi: Conti pubblici in sicurezza, governo va avanti

Roma, 4 gen. (TMNews) - Il governo "intende per prima cosa continuare con le scelte già compiute grazie alle quali gli effetti della crisi economica sono stati meno gravi e dolorosi da noi che in altri paesi". Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi durante un'intervista telefonica con StudioAperto su Italia 1. Il presidente del Consiglio ha sottolineato che "abbiamo saputo tenere i conti pubblici in sicurezza senza aumentare le tasse e abbiamo tutelato la coesione sociale e il lavoro e difeso risparmi, pensioni e stipendi". "Ora - ha concluso Berlusconi - la competizione tra le economie di tutto il mondo che si chiama globalizzazione ci impone di metterci al passo con il cambiamento, il governo ha lavorato e continuerà a lavorare per continuare. Stiamo varando importanti riforme in tanti settori, dalla riforma del federalismo fiscale al piano Sud".

Vep

© riproduzione riservata