Martedì 04 Gennaio 2011

Battisti/ Commissione: Caso bilaterale, non c'è competenza Ue

Bruxelles, 4 gen. (TMNews) - Il caso Battisti è di natura bilaterale, e non c'è margine per un'iniziativa a livello comunitario per convincere le autorità brasiliane a estradare l'ex terrorista dei Proletari armati per il Comunismo (Pac), condannato in Italia all'ergastolo per aver partecipato a diversi omicidi. E' quanto ha affermato, in sostanza, oggi a Bruxelles, un portavoce della Commissione europea, parlando a nome dell'Alto rappresentante per la Politica estera comune, Catherine Ashton. "Si tratta - ha detto il portavoce, Michael Mann, rispondendo a un cronista durante il 'briefing' quotidiano della Commissione - di una questione bilaterale fra Brasile e Italia, quindi non di competenza dell'Ue. Spetta a Brasile e Italia decidere". Più tardi, a margine del briefing, il protavoce ha spiegato che "non ci sono accordi di estradizione fra il Brasile e l'Ue, e quindi l'Ue non ha la competenza per intervenire". Il portavoce (che sostituisce temporaneamente la collega titolare, ancora in vacanza) ha detto anche di non essere al corrente di alcuna iniziativa dell'Italia per sollecitare la solidarietà degli altri Stati membri e far salire al livello europeo la pressione sulle autorità brasiliane.

Loc

© riproduzione riservata