Lunedì 17 Gennaio 2011

Rapporto Ocse: una cyber-guerra è poco probabile

Roma, 17 gen. (TMNews) - Ci sono poche possibilità che un cyber-attacco possa innescare una crisi globale; tuttavia, i governi devono adottare misure dettagliate per porre rimedio a eventuali problemi informatici, accidentali o deliberati: è quanto si legge in un rapporto diffuso dall'Organizzazione Europea per la Cooperazione e lo Sviluppo (Ocse). Tra i possibili "eventi" su scala globale potenzialmente gravi vi sono un attacco a uno o più protocolli che regolano il traffico su Internet, come ad esempio il Bgp che gestisce il routing tra i diversi provider, o una tempesta solare su vasta scala, in grado di danneggiare o distruggere fisicamente satelliti o centraline. Il resto della casistica sulla cybersicurezza - malware, il denial of service, spionaggio o hackeraggio - riguarda scenari relativamente localizzati o il cui effetto può considerarsi a breve termine.

Mgi

© riproduzione riservata