Lunedì 17 Gennaio 2011

Cinema/ Arnold Schwarzenegger tona al cinema e sfida i nazisti

Roma, 17 gen. (TMNews) - Ha appena concluso l'incarico da governatore della California e sta per tornare sul grande schermo. Arnold Schwarzenengger ha deciso, metterà da parte la carriera politica e tornerà al suo primo amore, il cinema. A dare la notizia è stato lo stesso Schwarzy che, in un'intervista al sito Krone.at, ha rivelato di essere alle prese con la lettura di tre diversi script, ma dalle sue parole si intuisce che la decisione è stata già presa. "Sto leggendo tre sceneggiature - ha detto l'ex "Terminator" - una l'avevo valutata anche prima di diventare governatore. Interpreterei un soldato tedesco a cui alla fine della Seconda guerra mondiale viene ordinato di uccidere un gruppo di ragazzini ma non lo fa e li salva, rischiando la vita. E' basato su una storia vera". Inoltre, l'attore e bodybilder ha aggiunto che l'incarico da governatore gli ha fatto perdere "almeno 200 milioni di dollari d'incassi cinematografici", ma ha assicurato che "ne è valsa la pena". Il titolo che segnerebbe il gran ritorno di Schwarzenegger dovrebbe essere "With Wings as Eagles", scritto da Randall Wallace ("We Were Soldiers" e "Braveheart"), e il ruolo, almeno dal progetto, ricorda quello di Brad Pitt in "Bastardi senza gloria" di Tarantino. L'ultimo film in cui abbiamo visto Schwarzenegger, è un piccolo cameo ne "I mercenari" accanto a Sylvester Stallone, Bruce Willis e Mickey Rourke. Nella sua filmografia però i titoli cult sono i tre "Terminator", pellicole d'azione come "Danni Collaterali", "Commando", "Predator" e "Conan il barbaro".

Lua

© riproduzione riservata