Venerdì 04 Marzo 2011

Benzina/ Verso record, si muovono Eni e Esso, al Sud oltre 1,6

Roma, 4 mar. (TMNews) - Una nuova raffica di aumenti si abbatte sui prezzi raccomandati dei carburanti. Tornano a muoversi Eni (+0,5 centesimi sulla benzina, +1 centesimo sul diesel), Ip (+1 centesimo su entrambi i prodotti), Q8 (+1 centesimo sulla verde, +1,5 centesimi sul diesel), Shell (+1,5 centesimi sulla verde, +2 centesimi sul diesel) e TotalErg (+1 centesimo sulla verde e +2 centesimi sul diesel). Movimenti che si fanno sentire sul territorio dove ci si prepara a un fine settimana con prezzi praticati da record. E' quanto rilevano Quotidiano Energia e Staffetta Quotidiana. Eni applica il secondo aumento nel giro di tre giorni, La media dei prezzi calcolata dalla Staffetta si attesta così a 1,551 euro/litro sulla verde e a 1,447 euro/litro sul diesel. Molto diversificata, tuttavia, la situazione sul territorio, dove i rialzi arrivano fino a 1,5 centesimi al litro sulla verde e a 2 sul gasolio, a seconda delle zone. Punte massime sempre nel napoletano a 1,606 euro/litro sulla verde (con tre centesimi di addizionale regionale) e a 1,487 euro/litro sul gasolio nel palermitano. Minime nel nordest a 1,537 euro/litro sulla verde e 1,433 euro/litro sul diesel. I prezzi nel dettaglio: Shell, verde a 1,562 euro/litro e 1,458 euro/litro. TotalErg: i prezzi aumentano di 0,5 centesimi sulla benzina a 01,550 euro/litro e di 0,8 centesimi sul gasolio a 1,442 euro/litro. La compagnia libica Tamoil è l'unica a non alzare i prezzi restando così a 1,546 euro/litro sulla benzina e a 1,437 euro/litro sul gasolio.

Sto

© riproduzione riservata