Domenica 06 Marzo 2011

Gheddafi minaccia: migliaia di migranti invaderanno Europa

Roma, 6 mar. (TMNews) - "Migliaia di persone provenienti dalla Libia invaderanno l'Europa,senza nessuno che sia in grado di fermarle". E' la nuova minaccia del leader libico Muammar Gheddafi, tornato a far sentire direttamente la sua voce con un' intervista al settimanale francese Le Journal du Dimanche. "Se mi minacciano, se destabilizzano il Paese ci sarà il caos, arriveremo a Bin Laden, a dei gruppi terroristici: avrete il problema dell'immigrazione", ha ammonito il rais, avvertendo che l'Europa "avrà Bin Laden alle porte, verrà a sistemarsi in Africa del Nord". Gheddafi ha infatti ribadito la tesi dei disordini manovrati da Al Qaida, senza alcun movente di riforma democratica: "Avrete il jihad davanti a voi, nel Mediterraneo, attaccherà la Sesta Flotta americana e ci saranno atti di pirateria qui, a cinquanta chilometri dalle vostre frontiere. Sarebbe una catastrofe mondiale e non permetterò che accada". Il rais ha infine affermato di aver appreso dai servizi segreti che "gli uomini di Al Qaida hanno già preso contatti con Dako Amirov, che guida il jihad in Russia: sappiamo che tali contatti esistono e che vi sono discussioni in corso perché vengano ad aiutarli qui in Libia". In Libia, intanto, si continua a combattere con durezza in molte città del Paese. Secondo la televisione di Stato libica, le forze fedeli a Gheddafi avrebbero ripreso il controllo di tre città nell'est del Paese e le truppe governative starebbero dirigendosi verso Bengasi, roccaforte dei ribelli. Secondo l'emittente - che ha trasmesso le immagini di manifestazioni di gioia nella Piazza verde di Tripoli - le truppe governative avrebbero ripreso il controllo di Tobruk, Misurata e Ras Aluf. Per i ribelli, invece, l'annuncio della tv di Stato è falso ed altro non è che l'ammissione dello scontro aperto e della forza dell'iniziativa degli insorti.

Est/Rcc

© riproduzione riservata