Sabato 02 Aprile 2011

Libia/ Ex ministro Esteri Kussa collabora con servizi segreti Gb

Roma, 2 apr. (TMNews) - Mussa Kussa, l'ex ministro degli Esteri libico fuggito in Gran Bretagna, starebbe collaborando con i servizi segreti britannici perché il suo stesso futuro dipende dalla caduta del regime del leader libico Muammar Gheddafi: è quanto scrive il quotidiano britannico The Times. "E' molto vulnerabile, se Gheddafi rimanesse al suo posto riuscirebbe a colpirlo", spiega una fonte: Kussa, ex responsabile dei servizi segreti libici, si troverebbe attualmente sotto interrogatorio in una località sconosciuta e non è stato reso noto quanto tempo rimarrà in Gran Bretagna e se sarà sottoposto a misure restrittive. Kussa, in quanto ex capo dei servizi segreti, potrebbe infatti essere coinvolto nella strage di Lockerbie e nell'omicidio dell'agente di polizia londinese Yvonne Fletcher, uccisa nel 1984 da un colpo d'arma da fuoco sparato dall'ambasciata libica: Londra ha fatto però capire che Kussa potrebbe essere a conoscenza di alcuni dettagli ma non viene sospettato di alcuna responsabilità diretta. Sempre secondo la fonte i servizi britannici, statunitensi e francesi starebbero studiando le relazioni fra le varie tribù libiche nel tentativo di sfruttare eventuali rivalità e convincere, se necessario finanziariamente, alcune di loro ad abbandonare Gheddafi.

Mgi

© riproduzione riservata