Mercoledì 13 Aprile 2011

Usa/ Cia perde i pezzi, dall'11 settembre esodo a settore privato

Roma, 13 apr. (TMNews) - Dopo gli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001 negli stati Uniti, numerosi funzionari di alto livello della Cia hanno scelto di abbandonare il servizio segreto per sposare la causa di agenzie di intelligence private. Almeno 91 ex dirigenti della Cia hanno scelto questa soluzione, secondo quanto riferisce oggi il Washington Post. Nell'ultimo decennio, si legge sul quotidiano statunitense, la Cia avrebbe perso quattro dei suoi vice direttori operativi, tre direttori del centro antiterrorismo e tutti i cinque capi divisione in carica al tempo della strage alle Torri Gemelle. L'esodo verso il settore privato, suggerisce il quotidiano, è da spiegarsi anche con una vera e propria esplosione di contratti ben remunerati. Nella sua inchiesta dal titolo 'Top Secret America investigation', il Washington Post stima in 265.000 i contractor attualmente impegnati in attività di intelligence su 854.000 complessivi.

Coa

© riproduzione riservata