Terremoto/ Tra Trento e Verona, centinaia chiamate vigili fuoco

Terremoto/ Tra Trento e Verona, centinaia chiamate vigili fuoco Ptot. civile Trentino: nessun danno, monitoriamo situazione

Terremoto/ Tra Trento e Verona, centinaia chiamate vigili fuoco
Roma, 29 ott. (TMNews) - Le strutture della protezione civile trentina confermano che non sono segnalati danni né a persone nè a cose: il Dipartimento della Protezione civile della Provincia autonoma di Trento sta infatti monitorando la situazione nella zona al confine tra Veneto e Trentino dove, alle 6.13 di questa mattina, si è registrata una scossa di terremoto di magnitudo 4.2. Le località vicine all'epicentro Avio e Ala (Tn), Brentino Belluno e Malcesine (Vr).Il terremoto è stato localizzato dalla Rete sismica nazionale nel distretto denominato Zona Lago di Garda. La scossa è stata sufficientemente potente da svegliare migliaia di persone, specialmente nel basso Trentino e sono state centinaia le chiamate ai vigili del fuoco. Tra le località in cui è stato avvertito il terremoto Ala e Avio, ma anche Brentino Belluno, Sant'Anna d'Alfaedo, Ferrara di Montebaldo in provincia di Verona. Seppure in modo più lieve il terremoto è stato avvertito anche in tutta la provincia veronese e sul lago di Garda, ma anche in alcune località bresciane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA