Giovedì 01 Dicembre 2011

Germania/ Cellula neonazista, Procura chiede aiuto cittadini

Roma, 1 dic. (TMNews) - Gli inquirenti che in Germania indagano su una cellula terrorista neonazista hanno chiesto la collaborazione dei cittadini per tentare di dare una svolta alle indagini su questo gruppo, accusato di aver compiuto 10 omicidi, soprattutto contro gli stranieri, tra 2000 e 2007, divenuti noti come "omicidi del kebab". L'Nsu - ("Nationalsozialistischer Untergrund", Underground nazionalsocialista) - è anche responsabile di 14 rapine a mano armata per finanziare le sue attività e di due attentati dinamitardi a Colonia. A lanciare l'appello al pubblico è stato il capo della polizia federale criminale, Joerg Ziercke, che ha chiesto ai cittadini di fornire tutte le informazioni di cui sono in possesso per tentare di ricostruire i movimenti degli unici tre membri noti del gruppo: di questi due si sono tolti la vita in un camper dopo un'ultima rapina a mano armata nella città orientale di Eisenach e una terza, una donna, recentemente si è consegnata alla polizia. "La cellula terroristica non lasciava nulla di intentato", ha commentato Ziercke, citato dalla Bbc, ammettendo che sono ben 420 gli agenti impegnati a tutto tondo nelle indagini sull'Nsu e che prossimamente ne saranno mobilitati degli altri. Secondo quanto riportato giorni fa dallo Spiegel, c'erano anche dei politici nel mirino del gruppo neonazista, comparsi in una lista di 88 nomi rinvenuta dagli inquirenti, tra cui un deputato del Bundestag dei Verdi, Jerzy Montag, e Hans Peter Uhl, parlamentare della Csu, il partito cristiano-sociale, fratello della Cdu di Angela Merkel, ma anche esponenti di centri islamici e turchi.

Ihr/Cuc

© riproduzione riservata