Giovedì 15 Dicembre 2011

Manovra/ Ghizzoni: Nessun sostegno a banche ma a economia reale

Roma, 15 dic. (TMNews) - "Qualcuno le ha definite misure a sostegno delle banche. Io le definisco piuttosto misure a sostegno dell'economia reale". Lo afferma l'amministratore delegato di Unicredit, Federico Ghizzoni in un'intervista alla Stampa nella quale sottolinea che "bisogna prendere atto che purtroppo da un lato il mercato interbancario ha qualche difficoltà e dall'altro l'economia reale ha bisogno di liquidità". L'ad di Unicredit promuove quindi la garanzia governativa sulle obbligazioni bancarie e sul prezzo di tale garanzia osserva: "non abbiamo ancora definito i dettagli ma credo che il prezzo sarà sicuramente conveniente. Lo strumento serve e sarà con ogni probabilità utilizzato. E' sicuro che la maggior parte (di queste garanzie pubbliche ndr) deve andare sul credito. Per noi di Unicredit sarà liquidità da usare per le imprese e quindi per favorire la ripresa". Quanto alla norma della manovra che prevede il divieto ai doppi incarichi per banche e assicurazioni, Ghizzoni dice. "in termini generali può trattarsi di un cambiamento radicale a livello di sistema che va valutato attentamente. E' ovvio - aggiunge - che l'impossibilità di avere rappresentanti in società controllate può spingere a rivedere certe posizioni. Ma per noi, lo voglio dire con chiarezza, Mediobanca rimane un investimento strategico e di sicuro nulla cambierà qualunque dovesse essere l'interpretazione dell'articolo 36 della manovra".

Pie

© riproduzione riservata