Martedì 10 Febbraio 2009

Casa; Sunia-Cgil: Emergenza affitto, in 1999-2008 canoni +130%

Roma, 10 feb. (Apcom) - Nonostante la crisi gli affitti non accennano a diminuire. Al contrario nel periodo compreso tra il 1999 e il 2008 i canoni sono aumentati del 130% facendo registrare le punte più alte nelle grandi città, in particolare del centro Italia e per Milano dove c'è stato un incremento complessivo del 145%. Il canone medio pagato è di 740 euro per chi si trova già in affitto ma per chi si appresta ad entrare in una casa in locazione vengono chieste mediamente 1.100 euro al mese e la percentuale degli affitti a prezzi concordati è pari solo al 15%. E' questo il quadro tracciato da uno studio condotto dal Sunia in collaborazione con la Cgil sull'offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane. Il Sunia evidenzia come i canoni maggiori a Roma e Milano siano, nelle zone centrali e semicentral,i andando da un massimo di 2.300 euro al mese fino a 1.400 euro mentre gli stessi canoni scendano fino a 1.100 euro al mese per gli alloggi in periferia. Un canone medio che è calcolato per un alloggio di circa 80 metri quadrati. A Roma e a Milano circa il 25% delle famiglie si trova in affitto. Nella capitale le case affittate sono 352.912 mentre a Milano sono 381.617. Rbr/Lux

MAZ

© riproduzione riservata