Giovedì 19 Febbraio 2009

Fmi; Strauss-Kahn: Risanare finanza o aiuti al Pil vanno persi

Roma, 19 feb. (Apcom) - Le contromisure alla crisi mondiale devono procedere contemporaneamente su due fronti: quello dei piani di sostegno all'economia reale e quello del risanamento del sistema finanziario, perché senza quest'ultimo "buona parte" degli aiuti approntati dalla politica economica "andranno persi". Lo ha ribadito il direttore del Fondo monetario internazionale, Dominique Strauss-Kahn, durante una conferenza stampa per l'apertura del forum globale sulla concorrenza ospitato dall'Ocse a Parigi. "E' stato mobilitato più o meno quello che ci attendevamo - ha detto Strauss-Kahn - ora gli effetti dei piani di stimolo all'economia dipenderanno da vari fattori, anche dalle ristrutturazioni che verranno effettuate da banche e finanza. Se i bilanci delle banche non verranno ripuliti, buona parte degli stimoli all'economia andranno persi". Il direttore dell'Fmi ha anche ribadito che secondo l'istituzione di Washington la ripresa globale dovrebbe innescarsi verso "l'inizio del 2010, posto che vengano fatte le cose giuste". Strauss-Kahn ha però anche rilevato che dalle ultime previsioni aggiornate dall'Fmi, lo scorso gennaio, non hanno fatto altro che giungere sviluppi sempre più negativi dai dati macroeconomci e dalle indagini congiunturali.

Voz

© riproduzione riservata