Giovedì 26 Febbraio 2009

Italia-Iraq; Barzani: Con Berlusconi discusso di ricostruzione

Roma, 26 feb. (Apcom) - "Il presidente Berlusconi ci ha parlato di come l'Italia possa partecipare alla ricostruzione dell'Iraq e specialmente del Kurdistan"; lo ha detto il presidente del governo autonomo del Kurdistan iracheno, Massud Barzani dopo il suo incontro con il premier italiano avvenuto oggi. Il leader curdo che ha parlato in una conferenza stampa tenuta a Palazzo Marini a Roma, ha voluto esprimere la sue "personali condoglianze" al premier per la scomparsa della sorella avvenuta oggi. "Abbiamo parlato a lungo - ha proseguito - della situazione politica dell'Iraq e del Kurdistan in particolare, trovandoci in perfetta sintonia". Interpellato dai giornalisti sulla disponibilità del governo autonomo del Kurdistan a siglare degli accordi in campo petrolifero ed energetico, il leader curdo ha risposto che "la costituzione irachena ci permette di stipulare contratti autonomamente e nel caso in cui le società italiane si faranno avanti noi saremo disponibili". Uno dei principali punti di attrito tra il governo di Baghdad e la leadership curda sta proprio nelle relazioni estere e soprattutto nella politica petrolifera del governo autonomo curdo. A più riprese il ministero del Petrolio iracheno si è opposto alla stipula di contratti di Erbil - capoluogo della provincia autonoma curda - con società estere. Il leader curdo ha voluto sottolineare il problema affermando: "Non esiste una politica energetica centrale chiara, la stessa legge sul petrolio non è stata ancora ratificata dal parlamento di Baghdad e la politica del ministero del Petrolio attuale è scadente".

Fth

© riproduzione riservata