Mercoledì 18 Marzo 2009

Papa in Africa:Matrimonio e' indissolubile, va difeso da attacchi

Roma, 18 mar. (Apcom) - Il Papa invita i vescovi del Camerun a "promuovere la pastorale familiare" e a "favorire una migliore comprensione della natura, della dignità e del ruolo del matrimonio che richiede un amore indissolubile e stabile". Seconda giornata di Benedetto XVI a Yaoundè, capitale del Camerun, e incontro con l'episcopato del Paese presso la Chiesa Christ-Roi a Tsinga. "Tra le numerose sfide che incontrate nella vostra responsabilità di Pastori - dice il Pontefice - vi preoccupa particolarmente la situazione della famiglia. Le difficoltà dovute in special modo all'impatto della modernità e della secolarizzazione con la società tradizionale, vi incitano a preservare con determinazione i valori fondamentali della famiglia africana, facendo della sua evangelizzazione in modo approfondito una delle principali priorità. Nel promuovere la pastorale familiare - osserva Ratzinger - voi vi impegnate a favorire una migliore comprensione della natura, della dignità e del ruolo del matrimonio che richiede un amore indissolubile e stabile". Questa mattina alle 10 il Papa, dopo aver celebrato la messa in privato nella Cappella della Nunziatura apostolica di Yaoundè, ha incontrato in visita di cortesia il presidente della Repubblica del Camerun, Paul Biya al Palais de l'Unitè.

Ssa

© riproduzione riservata