Venerdì 03 Luglio 2009

Sisma Abruzzo; Berlusconi: Clima positivo nelle tendopoli

Roma, 3 lug. (Apcom) - Nelle tendopoli allestite per i terremotati dell'Abruzzo "c'è un clima assolutamente positivo". Lo assicura il premier Silvio Berlusconi, aprendo i lavori del workshop in corso al Tesoro sulla ricostruzione dell'Aquila. Berlusconi elogia il lavoro della Protezione civile rivendicando che "il governo è stato immediatamente operativo". Il premier cita i servizi offerti agli sfollati: "Tre pasti al giorno, aree gioco per i bambini e stiamo pensando anche a delle vacanze per il periodo estivo per bambini e anziani". Dunque "il clima è assolutamente positivo nelle tendopoli che però vogliamo siano assolutamente provvisorie". Berlusconi quindi ribadisce che entro settembre nessuno più rimarrà nelle tende perché "sono già al lavoro 650 operai nei cantieri delle case che costruiremo sulle piastre antisismiche. Non sarà costruita nessuna new town, ma case di due-tre piani vicino ai quartieri già esistenti: manterremo la sky line esistente, senza nessuna turbativa dell'ambiente. Anche il linguaggio architettonico preesistente sarà rispettato". E poi, spiega ancora il premier, "ricostruiremo tutte le 500 chiese nei 49 paesi colpiti dal terremoto". Una cifra, quella degli edifici di culto presenti nella zona, che per Berlusconi è il segno tangibile della "civiltà cristiana" che contraddistingue il nostro Paese: "Visitando questa zona ho capito cosa intendeva Croce quando diceva che gli italiani non possono non dirsi cristiani".

Rea/Ral

© riproduzione riservata