Venerdì 03 Luglio 2009

Sardegna;Olbia,pastore trascina in giudizio società Berlusconi

Cagliari, 3 lug. (Apcom) - Davide contro Golia in versione moderna. Un pastore 85enne, Paolo Murgia, contro Edilizia Alta Italia, società della famiglia Berlusconi. L'anziano allevatore ha trascinato in giudizio la società chiedendo l'usucapione dei terreni di Costa Turchese dove, nei progetti di Edilizia Alta Italia, dovrebbe sorgere un porto turistico con duemila posti barca, alberghi e ville. Un progetto faraonico bloccato però dal Piano Paesaggistico Regionale messo a punto dalla vecchia giunta regionale guidata da Renato Soru. Paolo Murgia pascola da 45 anni il suo bestiame proprio a Costa Turchese, in un'area di 500 ettari fra Cugnana, Capo Ceraso e Murta Maria, e, tramite il suo legale, ha già presentato in tribunale la sua richiesta. Per ricomporre la vertenza con la società dei Berlusconi, chiede tre milioni di euro ma la famiglia del premier ne vorrebbe sborsare solo 250mila. "E' una vergogna - ha spiegato Paolo Murgia - la società ha mandato delle persone per chiudere l'ovile e mettere una rete sulla strada perchè non la si potesse attraversare da una parte all'altra. Fortuna che le mie capre riescono a saltarla...". L'Edilizia Alta Italia, dal canto suo, fa sapere che la vertenza era stata risolta 25 anni fa con una conciliazione giudiziaria. L'anziano allevatore, autentico Davide dei nostri tempi, è diventato un piccolo eroe per il popolo di Internet. E qualche buontempone chiede che venga candidato nientemeno che alla segreteria del Partito Democratico. Mig

MAZ

© riproduzione riservata