Martedì 07 Luglio 2009

Maximulta per download canzoni, avvocati Usa chiedono sconto

Minneapolis, 7 lug. (Ap) - Gli avvocati della 32enne Jammie Thomas-Rasset, condannata negli Usa per avere scaricato illegalmente sul computer 24 canzoni, hanno chiesto a un tribunale federale una diminuzione della pena pecuniaria inflitta alla donna: 1,92 milioni di dollari, 80mila dollari per ogni canzone scaricata, a beneficio dell'industria discografica. Gli avvocati hanno sostenuto che la multa è "fortemente eccessiva" e chiedono di poter pagare la più modica somma di 18mila dollari in tutto, oppure di poter avere un altro processo per la loro sfortunata cliente.

San

© riproduzione riservata