Sabato 05 Settembre 2009

Nuova influenza, duemila contagi, ecco i dati Regione per Regione

Roma, 5 set. (Apcom) - Sono circa duemila i casi di nuova influenza accertati in Italia. Il maggior numero di contagi finora si è registrato nel Lazio, con quasi 500, seguito dalla Lombardia, con 274 casi e dalla Toscana, con oltre 200. Ma "bisogna considerare - avverte Giovanni Fadda, direttore del laboratorio di virologia del policlinico Gemelli di Roma - che molte persone vengono contagiate senza accorgersene, o si ammalano di una forma lieve, che viene curata con qualche semplice rimedio. Perciò i contagi sono molto più numerosi dei casi accertati. Secondo la mia esperienza, possiamo dire, con una stima approssimativa, che per ognuno dei casi più evidenti, quelli che finiscono negli ospedali, ce ne sono altri 10 più lievi". Insomma le persone che sono venute a contato col virus potrebbero essere anche 20mila. Ogni Regione si sta attrezzando per la distribuzione dei vaccini, che potrebbero essere disponibili, ha avvisato il ministero della Sanità, anche prima del 15 novembre. In molte Regioni sono già stati approntati i piani di somministrazione e definiti i centri di stoccaggio. Ecco la situazione Regione per Regione, in base al numero dei contagi: - Lazio: quasi 500 i casi accertati. Tutti i casi sospetti, infatti, vengono spediti per gli accertamenti in due ospedali di Roma: l'istituto Spallanzani e il policlinico Gemelli. Il primo ha registrato 227 contagi, il secondo oltre 200. Per il Lazio saranno disponibili 1,6 milioni di vaccini, che saranno conservati nei frigoriferi del San Camillo Forlanini. - Lombardia: 274 casi accertati. Sono 274 i casi di nuova influenza finora accertati in Lombardia e 1,35 milioni le persone che verranno vaccinate in prima battuta a partire dalla fine di ottobre a dicembre. Alla Regione spetteranno infatti 2,7 milioni di dosi di vaccino. - Toscana: 224 casi accertati. In Toscana dal 29 marzo al 30 agosto sono stati accertati in laboratorio 224 casi di nuova influenza, ma altre centinaia sono i casi segnalati in seguito alla semplice valutazione clinica. La vaccinazione riguarderà nella prima fase circa 520mila persone. - Piemonte: 160 casi accertati. Sono 160 i casi di contagio da nuova influenza riscontrati in Piemonte fino al 30 agosto, nessuno dei quali, fanno sapere dall'assessorato regionale per Tutela della salute e la sanità, si è rivelato grave. il ministero del Welfare ha assegnato alla Regione, per la prima fase, 630mila dosi di vaccino. - Sicilia: 141 casi accertati. Al 31 agosto, i casi accertati erano 141. I pazienti, assistiti a domicilio, sono tutti guariti. Sono 710mila le dosi di vaccino assegnate alla Regione Sicilia che serviranno per coprire il primo ciclo di vaccinazioni contro il virus. - Campania: circa 100 casi accertati. Saranno disponibili 1,7 milioni di dosi di vaccino. Al momento, nella Regione, sono stati riscontrati circa 400 casi sospetti anche se, precisano dall'assessorato alla Sanità, i numeri sono imprecisi. Di questi 400 casi, un centinaio sono risultati positivi all'influenza A/N1H1 tra maggio e agosto e visitati presso l'ospedale Cotugno di Napoli, specializzato nelle malattie infettive. In una ventina di casi i pazienti sono stati ricoverati. - Trentino-Alto Adige: 88 casi accertati. Il dato si riferisce alla sola provincia di Bolzano. Circa 200mila sono le persone che, complessivamente, tra la prima e la seconda fase, saranno vaccinate in Trentino contro il virus della nuova influenza, mentre altrettante saranno immunizzate in Alto Adige. - Veneto: 56 casi accertati. Le dosi complessive di vaccino per la nuova influenza umana assegnate alla Regione Veneto sono 1 milione e 380mila. Finora sono stati segnalati 406 casi sospetti, 56 quelli confermati. Otto sono stati ricoverati e curati in ospedale, gli altri hanno ricevuto cure a domicilio. - Marche: 50 casi accertati. Trenta casi ad Ancona, 8 a Pesaro e Urbino, 5 ad Ascoli Piceno, 4 a Macerata e 2 a Fermo. Il Centro di virologia di Torrette ha testato 110 campioni sospetti. - Friuli Venezia Giulia: 46 casi accertati (dato aggiornato a fine luglio). I casi di contagio accertati sono 46. Nella prima fase di vaccinazione della Regione saranno somministrate 170mila dosi di vaccino contro la nuova influenza. I vaccini saranno raccolti in un unico centro di stoccaggio, a Pordenone, in un magazzino messo a disposizione dall'Asl 6 Friuli occidentale, e da qui girate alle singole aziende sanitarie, a seconda delle necessità. - Liguria: 33 casi accertati. In Liguria sono 33, di cui 32 ospedalizzati, i casi accertati di nuova influenza su 235 casi sospetti. Le dosi di vaccino che dalla metà di novembre saranno consegnate al centro di stoccaggio regionale dell'ospedale San Martino di Genova sono 230mila. - Umbria: 24 casi accertati. In Umbria i casi di nuova influenza attualmente registrati sono 24, ma nessun di questi ha avuto complicazioni. A gennaio 2010, secondo le previsioni, saranno tra i 2mila e 4mila. In attesa del picco la Regione ha ordinato 100mila dosi di Tamiflu. - Calabria: 23 casi accertati. Dal 27 luglio al 30 sono stati 92 i casi 'sospetti' di nuova influenza: di questi 23 sono stati confermati. La Regione Calabria riceverà dal ministero della Salute una prima tranche di 560mila dosi di vaccino. - Molise: 19 casi accertati. Finora sono 19 i casi di malati da A/H1N1 registrati nella Regione, di cui 5 sono stati curati in ospedale. Tutti e 19 i casi comunque si sono risolti con la guarigione e non si è verificato alcun caso grave. Alla regione Molise orientativamente saranno assegnate per la prima tranche di vaccinazione contro la nuova influenza circa 240mila dosi. - Sardegna: 12 casi accertati. Dodici i casi di nuova influenza finora accertati in Sardegna e 600mila le dosi di vaccino che fra ottobre e novembre saranno distribuite. - Val d'Aosta: 11 casi accertati. I casi confermati sono 11. Ci sono stati 28 casi sospetti notificati, di cui 9 ricoverati in ospedale e di questi 4 sono risultati positivi all'A/H1N1; dei restanti 19 casi, in isolamento domiciliare, ne sono stati confermati sette. In Val d'Aosta saranno 96mila le dosi di vaccino che arriveranno dal Ministero della Salute. - Abruzzo: 7 casi accertati. E' massima allerta nei nosocomi abruzzesi per il virus della nuova influenza, anche se i casi accertati sono solo sette. Gli ultimi, un ragazzo di Pescara, e un 18enne di Lanciano. A questi sette si aggiungono 10 alteti ciprioti, in questi giorni a Teramo per la coppa interamnia. - Basilicata: 7 casi accertati. Sono state sette le persone contagiate dal virus AH1N1 in Basilicata, ma sono tutte guarite. Erano prevalentemente ragazzi di ritorno da viaggi all'estero effettuati per studio o per vacanza. Sono in totale 80mila le dosi di vaccino su cui può disporre la sanità lucana. - Puglia: 900 segnalazioni La Regione Puglia riceverà 1 milione e 160mila dosi di vaccino: in totale, riferendosi alla prima fase della vaccinazione, il prodotto verrà così somministrato con un richiamo a circa 580mila persone. I dati sui contagi, fa sapere la Regione, saranno disponibili solo da metà settembre. - Emilia Romagna: dati ancora in via di definizione. L'assessorato regionale alla Sanità ha convocato una conferenza stampa per martedì, nella quale renderà noti tutti i dati disponibili.

Dpn/Gtu/Sav/Apa/Gtz

© riproduzione riservata