Martedì 08 Settembre 2009

Venezuela/ Chavez vuole chiudere 29 radio

Caracas, 8 set. (Ap) - Il governo venezuelano si prepara a decretare la chiusura di almeno 29 radio nell'ambito di u controverso piano di redifinizione della struttura del panorama dell'audiovisivo del paese. Il responsbile della Commissione nazionale delle telecomunicazioni (Conatel), Diosdado Cabello, ha annunciato che altre 29 radio non avrebbero le licenze in regole dopo le 34 (tra radio e tv) messe fuori legge il mese scorso. Preoccupate le associazioni dei giornalisti e le organizzazioni per la lbiertà di stampa e i diritti umani. "Non è assolutamente una sorpresa - dice Alonso Moleiro, vice-présidente del Collegio Nazionale dei Giornalisti - ma non bisogna sottolutare la rabbia popolare. Noi crediamo che la protesta popolare, esercitata in modo pacifico e costituzionale, e la pressione internazionale, possano spingere il governo a riflettere". Il governo, dal canto suo, replica osservando che le misure in esame non sono repressive ma vanno nel senso di una "democratizzazione" dei media del paese. Cabello respinge ogni critica: "Parlano di una scelta politica ma è falso. Tra le 34stazioni chiuse in agosto diverse erano filogovernative... Ora ce ne sono altre 29 nelle stesse condizioni di irregolarità...".

VGP

© riproduzione riservata