Mercoledì 07 Ottobre 2009

Montezemolo: Inaccettabile che ci accusino di complotto

Roma, 7 ott. (Apcom) - "E' francamente inaccettabile che si rivolgano accuse di complotto contro chi vuole rendere più ricco e vivace il dibattito di idee". Lo ha detto il presidente della Fiat, Luca Cordero di Montezemolo, parlando alla prima iniziativa della sua associazione 'Italiafutura' dal titolo 'L'Italia è un Paese bloccato. Muoviamoci!' cui partecipano anche il presidente della Camera, Gianfranco Fini, l'esponente del Pd Enrico Letta e il numero uno della comunità di Sant'Egidio, Andrea Riccardi. "Da quanto si è cominciato a parlare di Italia Futura - ha ricordato Montezemolo - sono state dette molte cose su questa associazione. La gran parte delle reazioni è stata straordinariamente incoraggiante. Ma allo stesso tempo sono state fatte ipotesi davvero fantasiose che identificavano la nostra associazione come il laboratorio segreto di misteriose alchimie partitiche o peggio ancora come espressione di un oscuro complotto di salotti buoni, fortunatamente estinti da tempo".

Luc/Bar

© riproduzione riservata