Sabato 31 Gennaio 2009

Base Usa; In 200 a Vicenza occupano 'a oltranza' l'aeroporto

Roma, 31 gen. (Apcom) - Circa 200 persone sono entrate stamattina all'interno dell'aeroporto Dal Molin di Vicenza, occupando alcune palazzine situate nell'area nella quale gli statunitensi vorrebbero realizzare il raddoppio della base militare americana, Camp Ederle 2. Alcuni di loro, una ventina, sono sui tetti, mentre all'esterno è iniziato il montaggio di un tendone. "Questa - spiega il Comitato - la risposta di quanti si oppongono al progetto all'annuncio dell'imminente avvio dei cantieri. Lo scorso 5 ottobre, attraverso la consultazione popolare, i partecipanti al voto hanno deciso - dicono dal 'No dal Molin' a larga maggioranza che quel territorio deve essere destinato a usi civili; perseverare nel voler realizzare il progetto significa calpestare la democrazia". Per il comitato il progetto di raddoppiamento della base Usa è "illegittimo e illegale, perché i proponenti si sono rifiutati di accettare la redazione di una rigorosa valutazione di impatto ambientale, strumento di tutela della salute e del territorio imprescindibile". L'occupazione, spiegano, proseguirà ad oltranza.

Apa

© riproduzione riservata