Domenica 01 Febbraio 2009

Battisti; Intellettuali brasiliani firmano contro estradizione

Belem, 31 gen. (Apcom) - Circa cinquecento intellettuali brasiliani hanno firmato un manifesto a sostegno di Cesare Battisti, ex terrorista dei Proletari Armati per il Comunismo, rifugiato in Brasile e per il quale l'Italia chiede l'estradizione. Con una decisione coraggiosa e coerente con i suoi principi democratici e progressisti, il governo brasiliano (...) ha concesso l'asilo politico a Battisti", dichiarano i firmatari del manifesto - tra cui l'architetto Oscar Niemeyer e il drammaturgo Augusto Boal - diffuso a Belem nel corso del Forum sociale mondiale. Appoggiamo la decisione del governo brasiliano nel caso Battisti, perché sosteniamo una soluzione politica e giuridica per le vicende degli anni '70 in Italia", si legge ancora sul manifesto. "La concessione dell'asilo politico all'ex-militante risponde alle domande di un ampio movimento di solidarietà, che ha mobilitato una vasta rete internazionale di intellettuali, di partiti politici e di movimenti sociali del mondo intero", sottolineano gli intellettuali aggiungendo che "il revanchismo punitivo riguardo agli anni '70 rivoluzionari, in Italia, non è democratico e costituisce un passo indietro della politica".

Cep

© riproduzione riservata

Tags