Giovedì 29 Gennaio 2009

Doping; Calcio, Tas squalifica per un anno Mannini e Possanzini

Roma, 29 gen. (Apcom) - L'ex giocatore del Brescia Daniele Mannini, oggi al Napoli, e Davide Possanzini (Brescia), sono stati squalificati dal Tribunale arbitrale dello sport per essersi presentati in ritardo ad un test antidoping dopo il match con il Chievo del dicembre 2007. Lo ha confermato ad Apcom l'avvocato del Brescia Carlo Ghirardi. La Federcalcio aveva assolto i due giocatori, mentre il tribunale nazionale antidoping del Coni li aveva condannati a 15 giorni di squalifica, già scontati. Successivamente la Wada, agenzia mondiale antidoping, aveva presentato ricorso al Tas. In virtù della prima sospensione di 15 giorni, l'attuale squalifica si concluderà il 14 gennaio 2010.

Lpr-CAW

© riproduzione riservata