Sabato 31 Gennaio 2009

Europee; Franceschini: Chi ripropone 3% vuol far saltare tutto

Roma, 31 gen. (Apcom) - Il dibattito nel Pd sulla legge elettorale per le europee è "autolesionista" e "chi ripropone lo sbarramento al 3% vuol far saltare tutto". Lo dice, in una nota, il vice-segretario del partito Dario Franceschini: "Trovo questo dibattito interno al Pd sulla legge elettorale per le europee autolesionista e personalmente fastidioso. Tutti vogliono un Pd in cui si rispettano le regole ed è esattamente quello che ho fatto io, in base la mandato che mi è stato affidato dal coordinamento allargato. Le posizioni iniziali le conoscono tutti: noi eravamo per lo sbarramento al 3 per cento e le preferenze; il Pdl per il 5 per cento e le liste bloccate". Continua Franceschini: "Nella riunione del 14 gennaio, alla quale oltre ai membri del coordinamento erano presenti personalità del partito come D`Alema, Rutelli e Marini, mi fu dato mandato di dire no al cosiddetto sistema misto e di proporre, come ultima mediazione lo sbarramento al 4% e il mantenimento delle preferenze. E` la conclusione raggiunta alla luce del sole nelle sedi parlamentari tra tutti i gruppi. Se c`è qualcuno tra di noi che oggi ripropone il 3% lo fa unicamente per far saltare tutto e andare a votare senza alcuno sbarramento".

Red/Adm

© riproduzione riservata