Venerdì 23 Gennaio 2009

Gaza; Amnesty chiede a Israele di rivelare il tipo di armi usate

Roma, 23 gen. (Apcom) - Amnesty International ha chiesto alle autorita` israeliane di rivelare quali armi e munizioni siano state usate durante le tre settimane della campagna militare iniziata il 27 dicembre: è quanto si legge in un comunicato diffuso dalla stessa organizzazione umanitaria. "Sappiamo che munizioni al fosforo bianco sono state usate in aree civili, sebbene in precedenza le autorita` israeliane lo avessero negato", ha dichiarato Donatella Rovera, che sta guidando la missione d`indagine di Amnesty International a Gaza: "Ora abbiamo prove inconfutabili dell`uso del fosforo bianco, ma i medici che hanno curato i primi feriti non sapevano di cosa si trattasse". Altre vittime del conflitto hanno ferite che i medici non riescono a curare in modo efficace perche` non e` chiara la natura delle munizioni che le hanno provocate. Il fatto che in precedenza Israele avesse negato l`uso del fosforo bianco ha fatto si` che i medici non siano stati in grado di prestare le cure mediche adeguate. Le particelle di fosforo bianco all`interno dell`organismo possono continuare a bruciare, causando intenso dolore via via che le ustioni si allargano ed entrano in profondita`, fino anche a provocare danni irreparabili agli organi interni. Il fosforo bianco puo` contaminare altre parti dell`organismo e anche coloro che stanno trattando le ferite. Le condizioni delle persone che sono state colpite dal fosforo bianco possono deteriorarsi rapidamente, fino alla morte, persino nei casi in cui le bruciature interessino solo il 10 o il 15 per cento del corpo. I medici palestinesi hanno compreso di cosa si trattasse solo diversi giorni dopo il ricovero dei feriti, con l`arrivo nella Striscia di Gaza di colleghi stranieri.

Red-Mgi

© riproduzione riservata