Sabato 31 Gennaio 2009

Google: Interruzione dovuta a "un errore umano"

Washington, 31 gen. (Afp) - E' stato un "errore umano" a provocare oggi per una quarantina di minuti l'interruzione del motore di ricerca Google, che ha gettato nel panico milioni di utenti della rete in tutto il mondo. Lo ha ammesso la società di Mountain View, che ha presentato le sue scuse e promesso una "inchiesta rigorosa" per chiarire l'incidente, nonché misure per evitare che esso si ripeta. L'errore ha fatto sì che le richieste di accesso a un sito attraverso la pagina d'apertura di Google venissero automaticamente indirizzate verso il sito StopBadware.org, un fornitore di sicurezza che segue i virus e i software "maligni" diffusi nella rete, e che a sua volta è andato in tilt, sovraccarico di contatti. "L'errore ha cominciato a manifestarsi fra le 15.27 e le 15.40 italiane, e ha cominciato a risolversi fra le 16.10 e le 16.25, dunque tutto il problema è durato circa quaranta minuti", ha precisato Google. L'inconveniente non ha compromesso le altre funzioni del motore di ricerca. Il guasto ha provocato una serie di discussioni sui blog e i forum di Internet, ove ci si chiede fino a che punto siano affidabili i sistemi informatici impiegati dall'azienda di Mountain View, soprattutto per quanto riguarda la delicata questione della riservatezza dei dati. Attraverso Google passa oggi circa il 70 per cento delle ricerche su interne, una fetta che negli ultimi anni non ha mia smesso di crescere.

Cep

© riproduzione riservata