Mercoledì 28 Gennaio 2009

Immigrati; Flick: Rispettare diritti, non discriminare stranieri

Roma, 28 gen. (Apcom) - Vanno sempre rispettati i "diritti fondamentali" della persona che 'vincono' quando ci sono altri valori "in gioco". Lo dice il presidente della Corte costituzionale, Giovanni Maria Flick, nella sua relazione di inizio anno riferendosi in particolare modo alla questione dei migranti. Di fatto, spiega Flick, la Corte ha ritenuto "manifestatamente irragionevole subordinare l'attribuzione di una prestazione assistenziale a favore di un cittadino extracomunitario legittimamente presente nel nostro territorio al possesso di un titolo di legittimazione alla permanenza del soggiorno in Italia". "Non si possono discriminare gli stranieri - ha concluso Flick - stabilendo nei loro confronti particolari limitazioni per il godimento dei diritti fondamentali della persona riconosciuti invece ai cittadini".

Vep

© riproduzione riservata