Venerdì 23 Gennaio 2009

Immigrati, Maroni: A Lampedusa attivo nuovo centro espulsione

Roma, 23 gen. (Apcom) - Nell'isola di Lampedusa è operativo da oggi un centro per l'identificazione e l'espulsione degli immigrati clandestini, accanto a quello per l'accoglienza. Lo ha annunciato il ministro dell'Interno Roberto Maroni, a conclusione del Consiglio dei Ministri di oggi a palazzo Chigi. Il nuovo centro operativo per l'espulsione sorge in una vecchia e semi-abbandonata base militare nella parte orientale dell'isola: "Già oggi sono stati trasferiti lì i primi extracomunitari per l'identificazione", ha detto il ministro. "Al CdM ho fatto presente la decisione di mantenere i clandestini nell'isola, per rimpatriarli direttamente da lì - ha spiegato Maroni - e sono soddisfatto che si sia accolta la nostra linea di rigore". Maroni ha spiegato che a Lampedusa ci sono al momento 1.677 extracomunitari: dal primo gennaio ne sono stati rimpatriati 150, tra egiziani e nigeriani, "e abbiamo portato sull'isola le commissioni per valutare le richieste di asilo politico, contrariamente a quanto si faceva prima. Su circa 800 domande di richieste di asilo - ha continuato il ministro - 377 sono state considerate accoglibili. Queste persone saranno portate nei centri adibiti per loro, dopo una selezione già sull'isola. È un altro cambiamento importante che garantisce che chi chiede asilo abbia effettivamente i requisiti".

Sav

© riproduzione riservata