Lunedì 26 Gennaio 2009

Immigrati; Maroni: Clandestini che arrivano saranno rimpatriati

Lodi, 26 gen. (Apcom) - "Il Governo vuole dare un segnale forte a clandestini, scafisti e trafficanti: chi arriva in Italia verrà rimpatriato, trattenuto dove arriva solo per l'identificazione". È quanto ha affermato il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, al termine di un incontro in Prefettura, a Lodi. "Chi ha i requisiti verrà accolto, chi non ne ha sarà rimandato indietro", ha ribadito Maroni che però ha tenuto a precisare che "noi garantiamo al duecento per cento i diritti di chi chiede asilo". Domani Maroni volerà a Tunisi, prima tappa di un viaggio nei Paesi del Nord Africa che si affacciano sul Mediterraneo, "per rafforzare i rapporti per contrastare la piaga dell'immigrazione clandestina". Qui Maroni è voluto ritornare "sull'emergenza clandestina" e ha ricordato che per evitare inutili allarmismi sul tema sicurezza "è necessario concentrarsi insieme, in uno sforzo comune, su questa emergenza vera e non polemizzare su problemi che registrano un calo". Sempre per quanto riguarda la collaborazione internazionale, dopo aver voluto un accordo con Malta, Cipro e la Grecia, il ministro ha auspicato anche che "entro poche settimane si possa dare inizio al pattugliamento delle coste" deciso insieme con la Libia. Alp/Sar

MAZ

© riproduzione riservata