Domenica 01 Febbraio 2009

Iraq; Elezioni, affluenza del 51%: lieve aumento rispetto a 2005

Baghdad, 1 feb. (Apcom) - E' aumentata di poco più di un punto percentuale rispetto alle elezioni del 2005 l'affluenza alle urne per il rinnovo di 14 dei 18 consigli provinciali iracheni. Lo ha annunciato la Commissione elettorale centrale, spiegando che "a livello nazionale il tasso di partecipazione al voto è stato del 51%. Per la precedente votazione si era recato alle urne il 55,7% degli aventi diritto, ma in quella occasione le elezioni avevano riguardato l'intera comunità irachena, compresa quella curda. Nelle 14 province interessate dal voto di ieri, invece, l'affluenza era stata del 49,8%. Secondo quanto riferito dal presidente della Commissione centrale irachena, al voto di sabato hanno partecipato 7 dei 14 milioni di cittadini aventi diritto. Le elezioni si sono svolte solo in 14 province, che hanno presentato complessivamente 14.431 candidati tra cui scegliere i nuovi 440 consiglieri. Non si è votato nelle tre province curde e in quella di Kirkuk. Nel 2005, la partecipazione al voto in tutte le 18 province fu del 55,7%. La minoranza sunnita, in quella occasione, decise di boicottare il voto, ma i curdi si recarono in massa alle urne. L'affluenza nelle 14 province in cui si è votato anche ieri, invece, in quella occasione fu del 49,8%, poco meno del 51% annunciato oggi. La partecipazione più cospicua, ieri, è stata registrata nella provincia sunnita di Salaheddine, dove ha votato il 65% degli aventi diritto. Ad al Anbar e Nineveh, invece, il dato è rispettivamente del 40% e del 60%. Le province sciite che hanno visto il maggior numero di votanti, invece, sono state quella di Missane, con il 46%, e di Baghdad, con il 40%. I primi risultati ufficiali si conosceranno durante la prossima settimana, mentre quelli definitivi non dovrebbero arrivare prima della seconda metà del mese. (fonte afp)

Coa

© riproduzione riservata

Tags