Domenica 01 Febbraio 2009

M.O.; Intelligence Israele: Hamas rispetta la tregua a Gaza

Roma, 1 feb. (Apcom) - Secondo il capo dell'intelligence militare israeliana, Amos Yadlin, gli ultimi lanci di razzi Qassam contro il sud di Israele non sono opera di Hamas, che sta invece rispettando il cessate il fuoco dichiarato unilateralmente dalle due parti il 18 gennaio. I responsabili dei nuovi attacchi, sostiene Yadlin, sono invece i piccoli gruppi radicali della Striscia che mirano ad alimentare nuove tensioni. Lo riporta il sito web del quotidiano israeliano Haaretz. "A due settimane dal cessate il fuoco, miliziani appartenenti a gruppi diversi da Hamas ci stanno sfidando per creare nuove tensioni", ha detto Yadlin ai ministri del governo. "Hamas sta rispettando il cessate il fuoco, ma non impedisce agli altri gruppi di compiere gli attacchi". Oggi dalla Striscia di Gaza sono stati sparati almeno cinque razzi Qassam e otto colpi di mortaio, e due soldati israeliani e un civile sono rimasti feriti. Il premier israeliano Ehud Olmert, nel corso del vertice di governo di stamattina, ha detto che Israele risponderà in "modo smisurato" a ogni nuovo attacco, ma fonti di Hamas hanno riferito a loro volta alla tv Al Arabiya di aver accettato una proposta egiziana per una tregua di un anno a partire dal prossimo giovedì. Un portavoce di Hamas, Taher Nunu, ha inoltre condannato le parole di Olmert di oggi, affermando che il premier israeliano in realtà vuole far fallire l'iniziativa egiziana.

Plg

© riproduzione riservata