Mercoledì 28 Gennaio 2009

Musica, esce il disco di Springsteen, "The Boss" nell'era Obama

New York, 28 gen. (Apcom) - Una settimana dopo l'insediamento del nuovo presidente degli Stati Uniti esce l'ultimo album di Bruce Springsteen, "Working on a Dream", il primo del "Boss" nell'era di Barack Obama. La canzone che dà il titolo al disco è anche questo, un tributo al sogno di Obama, un inno al sogno americano che risorge. "I straighten the back and I'm working on a dream (ho raddrizzato la schiena e lavoro su un sogno)", canta Springsteen. E ancora "The sun rise come, I climb the ladder, the new day breaks (il sole sorge, salgo la scala, un nuovo giorno e' arrivato). Il mondo che Springsteen aveva sempre sognato fin dai tempi di Asbury Park si è realizzato il giorno in cui Obama è stato eletto: "non è solo qualcosa che ho sognato. Può esistere", ha detto il cantante in un'intervista alla rivista Rolling Stone. Il Boss era stato tra i sostenitori della prima ora di Obama e aveva suonato in anteprima la canzone "Working on a Dream" proprio durante il rush finale della campagna del candidato democratico, il 2 novembre scorso a Cleveland. Springsteen si è poi esibito per il primo presidente afroamericano al Lincoln Memorial di Washington in una versione di "This land is your land" di Woody Guthrie e con "The rising". Il nuovo disco del cantante originario del New Jersey, presentato ufficialmente il 17 novembre scorso, è nato durante la registrazione del precedente lavoro del 2007, "Magic". La canzone "What love can do" era stata scritta come una meditazione "sull'amore nell'era Bush", ma da subito era sembrata più l'inizio di qualcosa di nuovo che una parte di "Magic", ha affermato Springsteen. Così la band ha continuato a lavorare e ha cominciato le registrazioni del nuovo progetto durante il tour dello scorso anno. "Working on a dream" è il ventiquattresimo album di Bruce Springsteen e già prima della sua uscita ufficiale - una versione integrale è circolata su Internet il 12 gennaio - ha avuto recensioni entusiastiche della critica. "E' uno Springsteen più speranzoso, meno desolato", ha scritto il New York Times. L'ultima canzone dell'album, "The last carnival", è dedicata a Danny Federici, l'ex componente della E-Street band scomparso il 17 aprile scorso a causa di un tumore. Il disco include anche la bonus track "The Wrestler", colonna sonora del film omonimo e vincitrice di un Golden Globe. Springsteen canterà il primo febbraio a Tampa, in Florida, durante il quarantatreesimo Superbowl, la finale del campionato americano di football, e il due comincerà la tournée che lo porterà in giro per gli Stati Uniti e in Europa. Il Boss sarà in Italia a luglio per tre concerti: allo Stadio Olimpico di Roma, il 19, all'Olimpico di Torino, il 21, e allo Stadio Friuli di Udine, il 23.

Usa

© riproduzione riservata