Venerdì 23 Gennaio 2009

Nuoto; Phelps torna in vasca, punta su Londra 2012: Poi mi ritiro

Atlanta, Georgia (Usa), 23 gen. (Ap) - Indolenzito e spossato dalla ripresa degli allenamenti, ma Michael Phelps si sente comunque forte. Di due certezze: il quadriennio olimpico che culminerà nei Giochi di Londra 2012 rappresenterà l'epilogo della sua carriera, mentre le Olimpiadi disputate la scorsa estate a Pechino rimarranno negli annali del nuoto come l'ultimo grande appuntamento in cui il fuoriclasse di Baltimora si è cimentato in otto diverse specialità. "In grandi competizioni non farò più otto gare", ha spiegato Phelps ieri in una teleconferenza organizzata per parlare del ritorno in vasca e dei progetti futuri, "in pratica ho maturato la convinzione che il mio ultimo banco di prova con otto specialità è stato a Pechino". I Giochi dello scorso anno, che hanno fatto del 23enne Phelps l'unico atleta nella storia a vincere otto medaglie d'oro in un'unica edizione olimpica, hanno rappresentato l'apice di una carriera che, a detta del diretto interessato, può comunque riservare grandi soddisfazioni. "Ovviamente i prossimi saranno gli ultimi quattro anni della mia carriera", ha detto Phelps: "Ma non voglio tornare in vasca e nuotare senza sentirmi soddisfatto - ha sottolineato - ho ancora i miei obiettivi e voglio fare in modo di raggiungerli. Non saranno quattro anni intensi come gli ultimi, ma comunque saranno densi". E gli obiettivi? Il prodigio statunitense non si è sbottona, ma fa comunque intendere che l'asticella è già piazzata dove possono arrivare in pochi. "Gli obiettivi che ho fissato non sono una passeggiata, sono grandi traguardi", ha spiegato Phelps, che in base alle previsioni dovrebbe scartare la gara più dura (i 400 misti individuali) per concentrarsi maggiormente sullo stile libero ed il dorso. Al momento, però, il primo obiettivo di Phelps è disfarsi del periodo di inattività più lungo della sua carriera: mesi passati tra feste, relax nella sua abitazione e - soprattutto - attività promozionali, tutto al prezzo di sette chili sopra il peso forma. "Al momento sento solamente dolore", ha detto 'Mr. Otto Ori': "Avverto dolore ovunque, sono quasi in stato di shock. Davvero, sento dolore in ogni parte del corpo", ha spiegato Phelps, tornato ad allenarsi ieri con il suo coach Bob Bowman. Dopo un'ora in sala pesi, per un po' di squat e addominali, il campionissimo di Baltimora ha lavorato in vasca iniziando la lunga preparazione verso i suoi nuovi traguardi.

Grd-Caw

© riproduzione riservata

Tags