Sabato 31 Gennaio 2009

Russia; Crisi economia, proteste anti-Putin in molte città

Roma, 31 gen. (Ap-Apcom) - Migliaia di persone sono scese oggi in strada in diverse città della Russia, per protestare contro il governo di Mosca e la sua politica economica. La manifestazione più importante si è svolta nella città orientale di Vladivostok, dove i manifestanti hanno chiesto le dimissioni del primo ministro Vladimir Putin. A Mosca la polizia ha arrestato diversi attivisti, tra cui anche il leader del Partito nazionale bolscevico, Eduard Limonov, che aveva tentato di organizzare una manifestazione di protesta non autorizzata contro il premier. Subito dopo avere pronunciato un breve discorso a Triumphalnaia, nel centro di Mosca, Limonov è stato gettato a terra e portato via dalla polizia, giunta in massa con alcuni furgoni poi parcheggiati su via Tverskaia. Oltre a Limonov, tra dieci e 15 persone sono state arrestate" nello stesso posto, ha dichiarato il suo portavoce, Alexander Averin. A Vladivostok sono scese in piazza circa tremila persone, che hanno criticato in particolare la decisione del governo di aumentare i dazi sulle importazioni di auto, una decisione che ha messo in difficoltà l'economia locale. Anche a San Pietroburgo, diverse persone hanno protestato contro il governo, nonostante le autorità locali avessero vietato cortei e manifestazioni.

Cep

© riproduzione riservata