Venerdì 23 Gennaio 2009

Test F1, al Mugello Massa chiude asciutto,a Portimao tutti fermi

Roma, 23 gen. (Apcom) - Finalmente il sole al Mugello. Nella quarta ed ultima giornata di prove per la nuova F60 Ferrari e per il brasiliano Felipe Massa, infatti, la pioggia ha concesso un break e nel pomeriggio di ieri la rossa è potuta finalmente scendere in pista anche con le gomme slick. Ma siccome tutte le ciambelle non riescono con il buco, le prove di Massa si sono bruscamente interrotte con leggero anticipo a causa di un fuoripista nella sabbia, con la rottura del differenziale ed un conseguente problema idraulico della F60, rimorchiata fino ai box dal carro attrezzi. "Ma sarebbe stato peggio un problema al motore o al Kers", ha detto Massa alla fine della giornata di lavoro. "Un problema al differenziale non è poi così difficile da risolvere. Quella di oggi poi è stata finalmente la prima occasione per girare con le gomme slick. Anche se con queste condizioni di freddo è impossibile farle lavorare al 100 percento, abbiamo fatto lo stesso tanti giri lavorando sul bilanciamento, e le cose andavano bene. Sono abbastanza soddisfatto di quel che abbiamo fatto, in particolar modo sull'affidabilità, la cosa più importante". I prossimi test della Ferrari sono in programma in Bahrain, contemporaneamente a quelli che le altre squadre terranno invece in Spagna sul circuito di Jerez de la Frontera. La BMW-Sauber sta testando invece la nuova F1.09 sul circuito di Valencia con il polacco Robert Kubica. Prove senza pioggia ma disturbate dal fortissimo vento, che ha impedito al team di raccogliere dati utili sulla performance della nuova monoposto. Kubica ha lavorato sul set-up ed è riuscito a simulare un Gran Premio al mattino, mentre nel pomeriggio è stato costretto dalle fortissime raffiche di vento a concentrarsi esclusivamente sull'affidabilità. Kubica ha messo assieme 116 giri e domani cederà il volante della BMW al tedesco Nick Heidfeld. E' andata invece decisamente peggio a tutti gli altri team (Toro Rosso, Williams, McLaren-Mercedes, Toyota e Renault) ancora impegnati sul circuito di Portimao, in Portogallo. Impegnati si fa per dire, visto che a causa del nubifragio che si è abbattuto sul circuito per tutta la giornata di ieri, nessun pilota è riuscito a scendere in pista.

Red/Kat

© riproduzione riservata