Venerdì 23 Gennaio 2009

Usa; Nuova terapia staminale dà speranza a gente paralizzata

Roma, 23 gen. (Apcom) - Una nuova terapia basata su cellule staminali potrà dare nuova speranza alle persone che hanno perso le loro capacità motorie in un incidente. Ma non è tutto, perché questa terapia, sviluppata dalla statunitense Geron Corporation, è la dimostrazione che negli Stati Uniti, a pochi giorni dall'insediamento di Barack Obama, è iniziato un nuovo corso nella ricerca, soprattutto per quanto riguarda il discusso campo delle staminali, osteggiate dall'ex presidente George W. Bush e da diversi gruppi pro-life. Oggi la Food and Drug Administration (Fda), scrive The Times, darà il via libera ai medici per l'iniezione di cellule spinali estratte da tessuto embrionale in pazienti da poco rimasti paralizzati nella parte inferiore del corpo. Il trattamento, che è ancora a una fase sperimentale, dovrebbe far sì che le cellule iniettate stimolino la ricrescita dei nervi danneggiati. L'obiettivo ultimo è quello di ristabilire la regolare funzione del midollo spinale. Purtroppo non è efficace per pazienti paralizzati da più di una o due settimane. La Geron lavora interamente finanziata da fondi privati, per ora infatti non sono previsti finanziamenti pubblici in questo settore dopo il veto imposto da Bush nel 2006 nonostante il via libera del Congresso, ma il fatto che non si sia opposta la Fda, che pur essendo un organismo indipendente risente evidentemente dell'aria che tira dalla Casa Bianca, dimostra che davvero qualcosa è cambiato.

Chb

© riproduzione riservata