Sabato 31 Gennaio 2009

Veltroni: Con la 'rivoluzione verde' 1 milione di posti di lavoro

Roma, 31 gen. (Apcom) - Il rilancio dell'economia può avvenire solo attraverso la "rivoluzione ambientale", e il Pd mette sul tavolo un progetto da "un milione di posti di lavoro". Il segretario democratico Walter Veltroni ed Ermete Realacci chiudono i lavori della giornata organizzata dal partito per "Un new deal ecologico" illustrando le dieci proposte del partito per "affrontare la crisi" raccogliendo "la sfida ambientale". Dice Veltroni: "Siamo un partito capace di parlare di un'economia moderna. Oggi presentiamo un piano per quel famoso milione di posti di lavoro vaticinati tanti anni fa, che come tante altre cose non sono mai stati realizzati. Ma questo è una cosa seria". Io - aggiunge - considero la rivoluzione ambientale l'unica leva possibile per la crescita e lo sviluppo dell'economia in occidente. Ma la rivoluzione ambientale è anche l'unica maniera per far crescere il Pil in un modo che è solo virtuoso, a differnza di quanto accaduto nel passato". Il piano del Pd prevede misure per: la riqualificazione energetica degli edifici; eco-incentivi per le auto; risorse e progetti per il trasporto pubblico; agevolazione per il ricambio degli elettrodomestici; lo sviluppo delle fonti rinnovabili; la semplificazione e la certezza delle regole in materia di energia; il rafforzamento dell'industria delle energie3 da fonti rinnovabili; il ripristino del credito d'imposta per la ricerca e l'innovazione; l'incentivazione del riciclo dei rifiuti; il ripristino dei fondi per le infrastrutture. "L'Italia - dice Veltroni - deve scegliere la via della 'green-economy'".

Cep

© riproduzione riservata