Causò accidentalmente incidente mortale Un anno e 4 mesi e patente sospesa

Causò accidentalmente incidente mortale
Un anno e 4 mesi e patente sospesa

I Carabinieri della compagnia di Treviglio hanno arrestato un uomo, residente a Caravaggio, per omicidio colposo per un incidente stradale avvenuto nel 2013.

È agli arresti domiciliari un uomo di 66 anni, marocchino, residente a Caravaggio, accusato di omicidio colposo per un incidente stradale avvenuto a Brignano nel 2013. Dovrà scontare una pena di un anno e quattro mesi, sospesa la patente per due anni. L’uomo ha violato anche varie norme del codice della strada. Nelle ultime 24 ore i Carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno messo in atto un nuovo pattuglione per il controllo straordinario del territorio del Bassa Bergamasca, al fine così di contrastare le diverse fenomenologie criminali.

A Pontirolo Nuovo, i Carabinieri della Stazione di Fara Gera d’Adda hanno rintracciato e arrestato su ordine di carcerazione dell’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Bergamo un marocchino 31enne, irregolare sul territorio nazionale. Lo straniero dovrà scontare 5 mesi di reclusione per reati in materia di sostanze stupefacenti e contro Pubblici Ufficiali (resistenza), commessi nel 2014 in provincia di Bergamo. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato tradotto in carcere a Bergamo.

A Caravaggio, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato e sottoposto in regime di detenzione domiciliare, su ordine di esecuzione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bergamo, un marocchino 66enne. Lo straniero dovrà scontare un residuo pena di un anno e quattro mesi per omicidio colposo derivante da sinistro stradale e violazioni varie relative sempre alla circolazione stradale. I fatti in questione risalgono al 2013 ed erano stati commessi in Brignano Gera d’Adda. Applicata altresì la pena accessoria della sospensione della patente di guida per anni due.

A Capriate S. Gervasio (BG), i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato e sottoposto in regime di detenzione domiciliare un 39enne egiziano. Su ordine di esecuzione dell’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Monza, lo straniero dovrà scontare 3 anni e quattro mesi per reati in materia di sostanze stupefacenti risalenti al 2017 e commessi nella provincia di Monza-Brianza. L’uomo dovrà anche pagare una multa di 14.000 euro quale sanzione penale pecuniaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA