Deserto il bando per vivere nel castello Urgnano, la rocca rimane senza custode

Deserto il bando per vivere nel castello
Urgnano, la rocca rimane senza custode

Resta vuoto l’appartamento del custode all’interno del castello di Urgnano. Si è concluso infatti con un nulla di fatto il bando con cui il Comune cercava un nuovo guardiano per la Rocca Albani, dopo la scadenza della precedente concessione.

Il bando prevedeva la possibilità di vivere nel suggestivo maniero avendo in concessione gratuita, per quattro anni, l’appartamento da 130 metri quadrati accanto al torrione nord. In cambio di questa residenza «privilegiata» (chi non ha mai sognato, almeno una volta nella vita, di abitare in un antico castello?), una serie di divieti e di incombenze molto stringenti. Tra queste, garantire la propria presenza 365 giorni all’anno tra le 7.30 e le 23 «salva la presenza di riunioni e attività che richiedano un orario maggiore», con possibilità di assentarsi solo per brevi periodi «non superiori a complessive 5 ore nell’arco della giornata» garantendo comunque la reperibilità, l’apertura e chiusura di cancelli e portoni, l’accensione e spegnimento degli impianti luce e di climatizzazione, la vigilanza e la custodia, il controllo delle autorizzazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA